Contenuto principale

Nido d'infanzia Macondo

Recapiti

Indirizzo: via Negrelli 10

Telefono: 0721392081

Email: nido.macondo@comune.pesaro.pu.it

Approfondimento sulla programmazione educativa

Il progetto educativo del Nido pone al centro il bambino e il suo bisogno di sicurezza affettiva, condizione imprescindibile per vivere in maniera positiva le esperienze di esplorazione, gioco, condivisione. Particolare attenzione è rivolta alla delicata fase dell'ambientamento e alla costruzione di una relazione significativa con l'educatrice di riferimento. I momenti di cura quotidiana (accoglienza, pasto, sonno, cambio), proposti sempre nelle stesse modalità, in un caldo clima affettivo, permettono al bambino di costruirsi una sequenza prevedibile e quindi rassicurante dei vari momenti della giornata.
Le educatrici dedicano molto tempo all'osservazione, elemento fondamentale per una progettazione che accompagni ciascun bambino in un percorso di autonomia rispettoso dei tempi individuali.

Nell'anno educativo 2019/20 il nido sta seguendo un percorso di formazione con la dott.ssa Caterina Calabrese, formatrice del Centro Nascita Montessori di Roma, per migliorare l'organizzazione degli spazi e la scelta e la proposta di materiali esplorativi e ludici per i bambini.
Tutti i Nidi d'infanzia comunali aderiscono al Progetto Nazionale Nati per Leggere.

Di seguito riportiamo abstract del progetto del nido per l'anno educativo 2019/2020

Il bambino a cui pensiamo

Non esiste lavoro educativo senza un’idea di chi sia un bambino e di quali siano i suoi bisogni, risorse, diritti.
I nidi e le scuole di Pesaro sono organizzati intorno all’idea di un bambino che è persona completa ed intera, portatore di bisogni, certo, ma anche di diritti e di una storia e di caratteristiche che lo rendono unico ed irripetibile.
I nidi e le scuole, quindi, si assumono il compito di offrire, ad ogni bambino:
· la risposta ai suoi bisogni di cura, relazione, scoperta, autonomia;
· il riconoscimento dei suoi diritti alla sicurezza, all’amore e alla comprensione, ad esperienze educative che gli permettano di sviluppare tutte le sue facoltà;
· le relazioni, gli spazi, i materiali e le proposte che gli permettano di acquisire nuove conoscenze e nuove abilità, seguendo i propri tempi ed i propri interessi;
· un’azione educativa condivisa con la famiglia, consapevoli che questo favorisce la migliore esperienza ed il miglior sviluppo delle bambine e dei bambini.

Il ruolo dell’adulto

Siamo certi che il vero apprendimento avviene solo nel momento in cui il bambino è attivo e protagonista della propria azione di scoperta, seguendo il proprio interesse e il proprio ritmo di crescita. Questo richiede, da parte delle educatrici, un’alta professionalità, che si esplica in:
- capacità di cura personalizzata e individuale;
- conoscenza approfondita dello sviluppo del bambino e attenzione al particolare;
- attenta e costante osservazione dei singoli bambini e dei gruppi;
- progettazione e ri-progettazione continua di spazi, tempi, proposte ludiche e didattiche;
- atteggiamento di regia educativa, che predispone i contesti, lasciando ai bambini l’opportunità di esplorare e sperimentare in autonomia;
- condivisione e collaborazione all’interno del gruppo di lavoro;
- condivisione e collaborazione con le famiglie.

Il progetto annuale

Proseguendo sui due temi cardine dell’autonomia e dell’educazione all’aperto. "Apparecchiare e servirsi da soli" si propone di “iniziare” il bambino all’uso dei materiali per l’autonomia del pasto, in modo che proceda liberamente per tentativi, fino a raggiungere con i suoi tempi la “competenza” di apparecchiare e sparecchiare, versarsi l'acqua e rispettare regole e turni. In continuità con il progetto di educazione all’aperto avviato lo scorso anno con il naturalista Andrea Fazi, si intende vivere il giardino come luogo didattico, un’appendice dell’ambiente interno: un posto dove correre, saltare, ma anche sporcarsi, manipolare, toccare, e dove progettare la costruzione di una tana abbellita di rampicanti piantumati assieme al gruppo delle famiglie.

 

 

FAQ

Organizzazione

Sezioni
Piccoli 3 - 11 mesi
Medi 12 - 17 mesi
Grandi 18 - 36 mesi

Orario di apertura
Aperto dal lunedì al venerdì
Entrata 7.30 - 9.00
Uscite:
sezione piccoli 12.30 - 14.00
uscita medi e grandi 12.30 - 14.30

uscita pomeridiana 16.30 - 16.45
servizio pomeridiano per piccoli, medi e grandi
L'accesso al servizio pomeridiano avviene tramite apposita graduatoria.


Coordinatrice pedagogica del Comune di Pesaro
dott.ssa Cristina Sabatucci
c.sabatucci@comune.pesaro.pu.it
tel. 0721 387 687 / tel. 320 423 2372 

nido d'infanzia Macondo

Torna all'inizio