Contenuto principale

Il Laboratorio Città dei bambini si costituisce a Pesaro nel 2000 da un’idea del pedagogista Francesco Tonucci del CNR: promuove progetti e iniziative finalizzate allo sviluppo di una città a misura di bambino e garante dei suoi diritti e ha sede presso il Centro Risorse Educative IDEA - Ufficio dei Servizi alla Famiglia e alla Persona del Comune.

Finalità del Laboratorio è costruire una nuova cultura della città e dell’infanzia rendendo innanzitutto il bambino protagonista e partecipe delle decisioni che lo riguardano: “bambini e ragazzi hanno il diritto di essere ascoltati e di veder presa in considerazione la loro opinione” (Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, 20 novembre 1989 - art. 12)

A scuola ci andiamo con gli amici - Il progetto nasce nel 2001, si rivolge agli alunni delle scuole primarie di Pesaro e si colloca tra le prime esperienze in Italia di educazione alla mobilità autonoma e sostenibile del bambino. Andare a scuola a piedi o in bicicletta senza essere accompagnati da un adulto è un'esperienza fondamentale anche per i bambini di oggi, per questo l'Amministrazione comunale continua a credere ed investire in questo progetto. Si inizia con il tragitto casa-scuola per diventare sempre più autonomi negli spostamenti: dal quartiere alla città.
Il progetto mette in atto azioni sia di tipo “culturale” (laboratori di approfondimento con i bambini, incontri formativi rivolti a insegnanti e genitori, eventi e iniziative che coinvolgono le famiglie e la città), che “infrastrutturale” (interventi sulla viabilità per migliorare la sicurezza dei percorsi), per questo coinvolge molti ambiti: le Famiglie, la Scuola, il Quartiere, i Volontari della Protezione Civile e dell’Auser, diversi Uffici del Comune - Centro Risorse Educative IDEA, Mobility manager, Viabilità, Ambiente, Polizia locale.

Il report illustra le attività svolte nelle scuole, ma soprattutto sottolinea l'importanza educativa del progetto nel processo di crescita autonoma del bambino, con tutti i vantaggi che ne derivano: andare a scuola a piedi è un'abitudine salutare, diminuisce il traffico attorno alle scuole, aumenta la sicurezza, migliora la qualità dell'aria, richiede di acquisire conoscenze e abilità e di maturare un atteggiamento responsabile.

Le scuole del progetto: Arca delle Colline (S. Maria dell’Arzilla), Borgo S. Maria, Collodi, Don Milani, Gramsci (Villa Fastiggi), Papa Giovanni XXIII (Villa Ceccolini), Rodari, S. Giovanni Bosco.
Le mappe, con i punti di riferimento e i percorsi più sicuri, sono un utile ausilio per conoscere il quartiere intorno alla scuola, che di solito coincide con quello in cui vivono i bambini.

Sopralluoghi in strada

Per imparare ad orientarsi, ma anche per allenare le proprie capacità motorie e percettive, attraverso graduali e quotidiane esperienze sul campo, prima con un adulto accanto e poi in maniera autonoma. I bambini possono così valutare anche il tragitto casa-scuola più sicuro per loro e il tempo necessario per percorrerlo.

Comitati dei bambini

Ogni scuola del progetto ha il suo Comitato dei bambini, composto da due alunni per ogni classe terza, quarta e quinta, preferibilmente scelti tra i bambini che vanno a scuola a piedi. Il comitato si riunisce tre volte l’anno per mettere in evidenza i problemi di viabilità e sicurezza legati ai percorsi intorno alla scuola, ma anche per riflettere e affrontare argomenti quali i diritti dell’infanzia, il riciclo e il risparmio energetico.

Volontari nonni-vigile

Sono presenti per aiutare i bambini ad attraversare la strada in alcuni punti del percorso casa-scuola ritenuti più pericolosi, partecipano anche ai Comitati dei bambini e ai sopralluoghi nel quartiere, con le classi. Fanno parte della Protezione Civile o dell'Auser: il loro servizio è volontario e gratuito.

Sguardi curiosi sulla città

È un laboratorio di approfondimento rivolto alle classi quarte e quinte della scuola primaria. Prevede tre appuntamenti: 1 in classe: proiezione sulle trasformazioni di Pesaro nel tempo; 2 nel centro: passeggiata alla scoperta dei luoghi più significativi dal punto di vista storico e artistico; 3 in classe: laboratorio sui monumenti della città.

Percorsi ciclo-pedonali protetti intorno alle scuole


Settimana Europea Mobilità Sostenibile

Esploriamo la bellezza della città

L’Assessorato alla Gentilezza e alla Crescita del Comune di Pesaro ha promosso delle passeggiate per gli alunni delle scuole che aderiscono al progetto A scuola ci andiamo con gli amici. Ventuno le classi coinvolte di otto scuole primarie cittadine, per un totale di 387 alunni, che dal 22 settembre al 21 ottobre 2021 hanno attraversato i quartieri per scoprire la storia della città e promuovere i benefici del camminare tra le nuove generazioni. Le passeggiate sono state guidate da Paola Girelli con la collaborazione di Francesca Mariotti, delle Biblioteche di Quartiere e dei lettori dell’associazione Meglio un libro. Per ogni plesso è stato ideato un particolare itinerario, dall’edificio scolastico ai dintorni più belli e significativi raggiungibili a piedi: “La piazza e i suoi palazzi raccontano la storia della città” - dalle scuole Collodi e Via Fermi fino a Piazza del Popolo. “Il parco racconta la villa, il fiume e la ferrovia” - dalle scuole Don Bosco, Don Milani e Cantarini al Parco Miralfiore. “Cammina cammina… storie per tutti i piedi” - dalla scuola Papa Giovanni XXIII ai parchi vicini, tra cui quello appena intitolato a “Maria Ceccarini” e dalla scuola Rodari ai parchi “Giommi” e “Baden Powell”. “Il torrente racconta la storia del borgo” - dalla scuola Arca delle Colline fino alla Chiesa di S. Maria dell’Arzilla e all’antico Mulino Bellucci, ormai abbandonato.

 


M'illumino di meno

venerdì 26 marzo 2021 ricorre la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili - ideata nel 2005 da Caterpillar e Radio2.
Il tema di questa edizione è Salti di specie - l'evoluzione ecologica nel modo di vivere, per uscire migliori dalla pandemia: con un salto di specie, da un pipistrello a un pangolino, dal pangolino all'uomo, un virus ha messo in ginocchio la specie umana, ora tocca a noi fare un salto di qualità per migliorare le nostre abitudini a tutela dell'ambiente. Siamo tutti chiamati a diventare più green, più sostenibili, più responsabili, più in armonia col pianeta.

Il Centro Risorse Educative IDEA aderisce all'iniziativa proponendo una cartolina, agli alunni delle scuole primarie del progetto A scuola ci andiamo con gli amici, per raccontare cosa fanno per migliorare l'ambiente in cui vivono. Cose semplici, alla loro portata, come spegnere le luci quando si esce da una stanza, fare la raccolta differenziata, andare a scuola a piedi, limitare l'uso della plastica... ma che, come tutte le buone abitudini, hanno la forza di cambiare il mondo!


Eventi e Attività

Scopri gli eventi e le altre attività del progetto

Torna all'inizio