Contenuto principale

Ichthys. Iconografia dei pesci e della pesca nell’arte antica

Dal   al 

Al Museo della Marineria Washington Patrignani di Pesaro presentazione del Quaderno 26 della collana “Rerum Maritimarum” a firma di Anna Pia Giansanti

 

 

Venerdì 22 marzo 2024 alle ore 16.30 Presentazione del Quaderno 26 della collana “Rerum Maritimarum” , a firma di Anna Pia Giansanti                 

Il mondo delle acque, con le creature che lo abitavano, appariva agli antichi come un luogo misterioso. Nelle acque del mare si fantasticava che vivessero spaventosi mostri giganteschi ma anche seducenti sirene, immortali Nereidi e insidiosi tritoni, mentre nelle acque dolci nuotavano le Naiadi, ninfe dotate di poteri benefici. Anche la fauna ittica rientra in un immaginario fantastico, frequentemente riprodotto negli affreschi parietali, nei litostroti e sui manufatti ceramici. Rappresentati come cibo o nel momento della loro cattura, i pesci, nel corso del tempo assumono poi anche valenze simboliche e religiose. L’autrice raccoglie ed analizza scene di marineria e di ittiofauna, realizzate nelle arti figurative di produzione egizia, etrusca, greca e romana, fino alle rappresentazioni sacre dell’età paleocristiana. Il rapporto tra uomo e mare nell’area del Mediterraneo “si fraziona in una molteplicità di relazioni legate al contesto geografico ed alle strutture sociali, variabili pertanto non solo nello spazio, ma anche nel tempo”. Ne deriva una tradizione iconografica molto articolata in cui le diversità finiscono per intrecciarsi.

info: 0721/35588 | museomarineria@comune.pesaro.pu.it
Ingresso gratuito; prenotazione non necessaria

Torna all'inizio