Contenuto principale

Parco Miralfiore

Nel cuore della città, a ridosso della stazione ferroviaria collegata da un sottopassaggio, si estende il parco urbano del Miralfiore.
Lascito della storia e delle sue famiglie più in vista (Della Rovere, Castelbarco Albani) questa area verde dalla dimensione di circa 20 ettari, è il cuore della città.
Il giardino della villa, privato e non visitabile, è all'italiana ed è attorniato da un bosco storico (in parte pubblico) che conserva esemplari vetusti e spettacolari pini domestici e d'aleppo, lecci, rovelle, tigli.

Parte della proprietà (oggi pubblica) era una florida azienda agricola. Al suo interno sono visibili elementi di un antico paesaggio agrario- frammento della campagna pesarese nel centro città- come filari di alberi da frutto e di salici lungo i fossi, la parcellizzazione dei campi per antiche rotazioni, tracce di antiche vigne con tutori vivi.

Il parco è attraversato da una pista ciclabile e da una pedonale, sopraelevata, circondata da alberi e cespugni ben coltivati che offrono una visione particolare e sedute suggestive.
Sul lato fiume si trova un'area di circa 8 ettari  recintata all'interno della quale c'è un ampio lago e un'area naturalistica progettata per favorire la biodiversità animale e vegetale. Il lago è meta di scolaresche anche per la presenta di svariate specie di volatili: aironi cenerini, cormorani, qualche coppia di gallinelle d'acqua, martin pescatori ed una nutrita colonia di anatre domestiche.

Tra le due porzioni di lago adibite una a stagno e una a lago piccolo, passa un breve tunnel che permette la visione di un piccolo osservatorio subacqueo.
Uno spazio dedicato alle farfalle con piante nutrice e nettarifere ed un passaggio coperto con vista su una valle con grandi pietre, conducono poi al capanno per birdwatching ed al bosco igrofilo (amante dell'umidità).

L'area naturalistica sviluppa un progetto didattico con l'obiettivo di unire attività ricreative, educative e  di rispetto per l'ambiente. Il progetto permette di condurre ricerche, osservazioni e studi.

Ai lati di via Solferino e via Cimarosa sono presenti due aree  rimboschite già nella prima metà del secolo scorso dove si trovano essenzialmente piante di conifere, usate comunemente in quel periodo per attecchimenti veloci. Grandi spazi aperti erbosi ed un bar vicino ad una fontana sono pensati per il relax. Il parco  è ideale per chi vuole fare attività fisica.

La piazza di forma ellittica e l'anfiteatro naturale sono progettati per manifestazioni all'aperto e offrono  circa 800 posti.
Il parco è aperto tutti i giorni dalle 7.00 alle 19.00, durante l'estate fino alle 23.00/24.00

info 348 5243071

ingressi in via Solferino e in via Cimarosa

torna all'elenco

Torna all'inizio