Contenuto principale

L'acquedotto romano

Dalla valle dei Condotti, poco sotto Novilara, parte l’acquedotto romano di Pesaro che con un percorso sotterraneo ben documentato giunge fino a Piazza del Popolo; in superficie sono visibili i pozzetti di ispezione. Ancora oggi rifornisce di acqua la città, per usi non potabili. Il Sentiero Santa Croce permette di accostarsi all’area di scavo delle necropoli picene e all’acquedotto romano.Alle pendici dei colli di Novilara ha origine l’acquedotto romano di Pesaro, di età imperiale e ancora funzionante.

L’arteria principale ed i vari rami laterali che in essa confluiscono si sviluppano complessivamente per una lunghezza di 9,6 Km, dai colli di Novilara alla centrale Piazza del Popolo.

Nella campagna, lungo il tratto Novilara-Muraglia, sono ben visibili i pozzetti di ispezione che emergono dal terreno ed indicano in superficie il percorso dell’acquedotto, che corre in cunicolo.

Torna all'inizio