Contenuto principale

Quando pagare

L'imposta va versata interamente al Comune, ad esclusione dei fabbricati classificati nella categoria D per i quali è rimasta una quota riservata allo Stato da calcolare con l'aliquota base dello 0,76.

Il versamento può essere effettuato nelle seguenti soluzioni:

  • Unico versamento entro il termine del 16 giugno
  • Versamento in due rate con scadenza 16 giugno e 16 dicembre

Come pagare

Il versamento va effettuato tramite Modello F24, utilizzando il codice Comune (G479) ed i seguenti codici tributo comunicati dall'Agenzia delle Entrate:

G479 - Codice Comune
3912 - Abitazione principale
3913 - Fabbricati rurali
3914 - Terreni
3916 - Aree fabbricabili
3918 - Altri fabbricati
3925 - Categoria D (quota riservata allo Stato)
3930 - Categoria D (quota riservata al Comune)
3939 - Fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita

Il versamento può essere effettuato:

  1. Con carta di credito, senza commissioni, accedendo allo Sportello telematico
  2. Presso gli sportelli di qualsiasi banca
  3. Presso gli uffici postali
  4. Tramite Home Banking

Modalià di versamento per i residenti all'estero

I cittadini italiani non residenti nel Territorio dello Stato potranno effettuare i versamenti, con bonifico dall'estero, utilizzando il codice IBAN IT 84 T 03111 13310 000000022635 UBI Banca codice BIC BLOPIT22 intestato al Comune di Pesaro.
Come causale del versamento devono essere indicati:

  • il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;
  • la sigla “nuova IMU”, la dicitura “Comune di Pesaro” ed i relativi codici tributo;
  • l’annualità di riferimento;
Torna all'inizio