Contenuto principale

Soggiorni climatici per cittadini della terza età

Possono partecipare a tali soggiorni i cittadini:

  • persone autosufficienti - che abbiano l'età minima di 55 anni (le donne) e 60 (gli uomini);
  • persone parzialmente autosufficienti  - per problematiche motorie, purché accompagnati;
  • persone parzialmente autosufficienti - per problematiche psico–fisiche, purché accompagnati da persone che ne abbiano legalmente la diretta responsabilità.

Per la  programmazione dei soggiorni  2018 vedi allegati a fondo pagina

Ullteriori informazioni presso  i nostri uffici e i Centri Socio Culturali:

oppure presso le Associazioni:
"AUSER Centro Storico" – Palazzo Gradari lato Via Gavardini, 10
"AUSER Villa Fastiggi" – Via V. Fastiggi, 96


Costi del servizio e modalità di pagamento

Le spese del soggiorno alberghiero, del servizio di trasporto e del materiale di animazione sono a carico dei partecipanti, mentre le spese di organizzazione e di animazione sono a carico dell'Amministrazione Comunale.
                                                                 
Il Comune di Pesaro contribuisce economicamente alle spese di soggiorno per cittadini che ne facciano richiesta, attraverso l'integrazione della quota alberghiera:   
- integrazione pari a Euro 150,00 per coloro che abbiano un ISEE inferiore ad Euro 4.500,00 (Indicatore della Situazione Economica Equivalente – DPCM N. 159/2013);
- integrazione pari a Euro 50,00 per coloro che abbiano un ISEE inferiore ad Euro 6.000,00 (Indicatore della Situazione Economica Equivalente – DPCM N. 159/2013).
In caso di partecipazione a più turni di vacanza, l'integrazione suddetta può essere fruita una sola volta.
                             
Alla domanda di integrazione delle spese alberghiere deve essere obbligatoriamente allegata la seguente documentazione:             
- Dichiarazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) rilasciata dai Centri di assistenza Fiscale CAF,
- Fotocopia di un valido documento di identità.
                              
Al momento della iscrizione, deve essere versato un anticipo pari ad Euro 50,00 che verrà restituito solo in caso di reale e documentata impossibilità a partecipare al soggiorno, da comunicare alla "Segreteria organizzativa Vacanze" almeno una settimana prima della partenza, salvo casi eccezionali.
Descrizione e tempi del procedimento

Tra le domande pervenute entro le date sopraindicate, verrà compilata una graduatoria per l’assegnazione della località prescelta, che darà la precedenza ai cittadini di età superiore ai 75 anni, che vivono soli e che non abbiano partecipato ai soggiorni estivi nei due anni precedenti.
Si potrà beneficiare delle precedenze sopra indicate una sola volta nel corso dell’anno e, soltanto in caso di parità di punti, sarà considerato l’ordine di presentazione delle domande.

Torna all'inizio