Contenuto principale

Elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica

Dal sito del Ministero degli Interni:

Mattarella ha firmato il decreto di scioglimento delle Camere

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo aver sentito i Presidenti dei due rami del Parlamento, ai sensi dell'articolo 88 della Costituzione, ha firmato il decreto di scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, che è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
Subito dopo, il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti, si è recato dai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati per comunicare il provvedimento di scioglimento delle Camere.

Elezioni Politiche al voto il 4 marzo

Il Consiglio dei ministri riunito questo pomeriggio a Palazzo Chigi ha fissato la data delle prossime elezioni politiche nazionali il 4 marzo 2018, con successiva prima convocazione dei due rami del Parlamento il 23 marzo.

Il Cdm si è riunito dopo la firma del decreto di scioglimento delle Camere da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Roma, 28 dicembre 2017

Manifesto di convocazione comizi elettorali

Avviso agli elettori- Elezioni Politiche del 4 Marzo 2018

Al fine di consentire agli elettori il rinnovo della tessera elettorale esaurita, di ottenerne il duplicato in caso di smarrimento o di aggiornarla, gli uffici comunali osserveranno sia nei giorni antecedenti che nella giornata della consultazione i seguenti orari di apertura straordinaria:

Ufficio Centrale (via Don Minzoni, 33):

venerdì     2 marzo 2018: dalle ore 8.30 alle ore 18.00
sabato      3 marzo 2018: dalle ore 9.00 alle ore 18.00
domenica 4 marzo 2018: dalle ore 7.00 alle ore 23.00

Uffici decentrati dei quartieri

domenica 4 marzo 2018


FIORENZUOLA (P.zza Dante Alighieri, n. 1):    9,00-12,00     
BORGO SANTA MARIA (Via Lancisi, n. 1/3):    9,00-12,00      15,00 -19,00
VILLA FASTIGGI (Via Concordia, sn):                  9,00-12,00     
5 TORRI (L.go Volontari del Sangue, n. 9):       9,00-12,00      16,00 -20,00
CANDELARA (Via Borgo Santa Lucia, n. 40):    9,30-12,30      

Tutto sulle elezioni politiche 2018

Fac simile scheda elettorale per camera e senato ed istruzioni per i seggi elettorali

Sono stati pubblicati sul sito della Prefettura di Pesaro e Urbino:

il fac simile scheda elettorale Camera (per il Comune di Pesaro Scheda facsimile Camera Collegio Plurinominale Marche-02 Uninominale Marche-06)

il fac simile scheda elettorale Senato (per il Comune di Pesaro Scheda facsimile Senato Collegio Plurinominale Marche-01 Uninominale Marche-01)

le istruzioni per le operazioni degli uffici di sezione

Clicca su questo link per prenderne visione o scaricarli.

Propaganda elettorale

Dal trentesimo giorno antecedente la data dell'elezione, la propaganda elettorale deve seguire le rigide disposizioni imposte dalle norme di riferimento (legge n. 212/1956 e legge 130/1975).

In particolare, dal 2 febbraio, inizia il divieto di ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa a carattere fisso in luogo pubblico, al di fuori degli appositi spazi a ciò destinati in ogni comune con delibera di giunta, emanata entro due giorni lavorativi dalla ricezione delle comunicazioni sull'ammissione delle candidature.

La tabella di ubicazione degli spazi nel Comune di Pesaro per le elezioni politiche 2018 è pubblicata nella sezione download propaganda elettorale.

La tabella di assegnazione degli spazi nel Comune di Pesaro per le elezioni politiche 2018 è pubblicata nella sezione download propaganda elettorale.

In proposito si evidenzia che il numero dello spazio assegnato alle forze politiche tiene conto delle istruzioni ministeriali con le quali è stato stabilito che "ciascun candidato uninominale e ciascuna lista collegata al candidato hanno diritto all'assegnazione di distinti spazi" e che "per consentire agli elettori di associare più agevolmente i nominativi dei candidati uninominali alle liste rispettivamente collegate, i tabelloni per l'affissione dei manifesti di propaganda di ciascun candidato uninominale siano affiancati da quelli delle liste rispettivamente collegate, seguendo lo stesso ordine progressivo risultante dai sorteggi"; pertanto lo spazio riservato a ciascuna lista (o coalizione di liste) sarà preceduto dallo spazio riservato al relativo candidato uninominale sostenuto. Si raccomanda quindi di seguire rigidamente la numerazione indicata nell'allegato relativo all'assegnazione degli spazi stabiliti con delibera di giunta comunale n. 27 del 07/02/2018.

 

Sempre dal trentesimo giorno antecedente la data della votazione (2 febbraio) ha inizio la facoltà di tenere riunioni elettorali e comizi senza il preventivo avviso al Questore.

In proposito si evidenzia che:

1) le richieste di occupazione suolo pubblico per gazebi/banchetti per propaganda elettorale devono essere inoltrate con un preavviso non superiore ai 3 giorni rispetto alla data di effettiva occupazione.

2) la presentazione può avvenire on-line scaricando il modello di occupazione suolo pubblico; la modulistica, debitamente compilata andrà trasmessa al seguente indirizzo PEC: pec.suapassociatopesarere@emarche.it  o consegnata per la protocollazione in via Sabbatini n.8 o al protocollo generale (informaservizi) in Largo Mamiani; 

 

3) Ogni postazione deve rispettare la distanza di almeno 200 mt dalla successiva;

 

4) Si rilasciano concessioni suolo in Piazzale Collenuccio, Via Branca davanti al portale San Domenico, Piazzale Lazzarini, Galleria dei Fonditori; eventuali richieste di occupazione in altri luoghi rispetto a quelli indicati verrà valutata dall'ufficio;

 

5) Qualora venissero presentate più richieste per lo stesso luogo nelle stesse date si provvederà a suddividere l'orario (mattino o pomeriggio).

 

Ulteriori indicazioni e informazioni sulle modalità con cui è possibile fare propaganda elettorale ed i limiti imposti dalla norma sono indicati nel Verbale della riunione della propaganda elettorale per le elezioni politiche del 4 marzo 2018 pubblicato sul sito della Prefettura di Pesaro e Urbino.

Stradario e viario del comune di Pesaro suddivisi per sezione elettorale

Per prendere visione del territorio del Comune e della sede della sezione elettorale di appartenenza (il cui numero viene indicato nella tessera elettorale) accedi all'applicativo predisposto sul sito cliccando su questo link e seleziona "sezioni elettorali"

Voto domiciliare

Gli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione possono, ai sensi dell'articolo 1 d.l. n. 1/2006 convertito dalla legge n. 22/2006 e succ. modifiche, chiedere di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano.

Le disposizioni sul voto domiciliare si applicano alle elezioni politiche nel caso in cui il richiedente dimori nell'ambito del territorio nazionale.

L'elettore interessato dovrà far pervenire al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali è iscritto un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora, corredata della prescritta documentazione sanitaria, in un periodo compreso fra il 40° giorno e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia fra martedì 23 gennaio e lunedì 12 febbraio 2018.

Tuttavia in un'ottica di garanzia del diritto di voto, eventuali domande pervenute successivamente verranno valutate, compatibilmente con le complesse esigenze organizzative legate a questa particolare tipologia di voto.

La domanda di ammissione deve indicare l'indirizzo dell'abitazione in cui l'elettore dimora e possibilmente un recapito telefonico. Deve inoltre essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'azienda sanitaria.

L’istanza puo' essere presentata:

  • all’Ufficio Elettorale;
  • allo Sportello Informa&servizi
  • a mezzo fax 0721/387378

Modello per richiedere voto a domicilio

Voto assistito

La norma consente la presenza di un accompagnatore nella cabina elettorale per gli elettori affetti da grave infermità fisica che impedisca loro di esprimere il voto senza l’aiuto di altro elettore.

Per esercitare tale facoltà è possibile:

- in caso di impedimento PERMANENTE presentare domanda presso l'ufficio elettorale del comune (vedere la modulistica allegata) accompagnata da certificato medico rilasciato dall’ASUR competente e  tessera elettorale; il comune, ricevuta l'istanza e verificata la documentazione presentata, appone un timbro sulla tessera dell'elettore, attestante che ha diritto al voto assistito; la tessera elettorale timbrata dovrà essere esibita al momento del voto al presidente di seggio, che seguendo le disposizioni normative, permetterà l'espressione del voto assistito.

L’istanza di parte e la documentazione prescritta deve essere presentata:
    all’Ufficio Elettorale-Leva - via Don Minzoni n. 3;
    allo Sportello Informa&servizi - protocollo generale - Largo Mamiani;
   

- oppure presentarsi direttamente al seggio elettorale con il certificato dell'ASUR attestante l'impedimento fisico che non consente di esprimere il voto autonomamente; il Presidente di seggio, anche in mancanza del timbro sulla tessera elettorale, seguendo le modalità indicate dalle disposizioni normative e verificata la documentazione esibita, permetterà l'espressione del voto assistito.

-presentarsi direttamente al seggio: su valutazione del presidente di seggio, se l'impedimento fisico è evidente, potrà essere ammesso all'espressione del voto assistito.
                
Riferimenti normativi
L. 05/02/2003  n. 17 art. 1

Modulistica per richiedere l'apposizione del timbro di voto assistito

Rilascio certificazioni mediche per il voto

In vista delle elezioni politiche 2018, ai fini del rilascio delle certificazioni mediche prescritte dalla norma per l'esercizio del voto degli elettori che versano in particolari condizioni di salute, l'ASUR MARCHE ha comunicato il seguente calendario:

Orari di apertura ASUR MARCHE Area Vasta 1

Per il rilascio di certificati per elettori con dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali e certificati per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione, al fine di accedere al voto a domicilio (vedi scheda)

-Ambulatorio presso la sede del Distretto di Pesaro, via XI Febbraio 36:

lunedì - mercoledì - venerdì dalle ore 08.00 alle 12.00

lunedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.00

-Ambulatorio presso la sede della UOC Medicina Legale, presso il Dipartimento di Prevenzione, via Nitti 30

sabato dalle 11.00 alle 12.30

Il rilascio della certificazione sanitaria potrà conseguire ad accertamento medico, che, data la tipologia di pazienti, dovrà necessariamente essere svolto in forma domiciliare.

 

Per il rilascio di certificati per il voto assistito (vedi scheda) o per il rilascio di certificati per gli elettori non deambulanti per il voto presso una sezione priva di barriere architettoniche, verranno osservati i seguenti orari di apertura straordinaria in prossimità del voto.

A) Nei TRE giorni antecedenti la consultazione elettorali, ovvero il 1, 2 e 3 marzo 2018 saranno aperti ambulatori secondo il seguente calendario:

- presso la sede del Distretto di Pesaro, via XI febbraio 36

giovedì 01.03.2018 dalle 08.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00

venerdì 02.03.2018 dalle 08.00 alle 12.00

presso la sede del Dipartimento di Prevenzione, via Nitti 30

sabato 03.03.2018 dalle 11.00 alle 12.30

B) Nella giornata della CONSULTAZIONE, ovvero il 04/03/2018 saranno aperti ambulatori secondo il seguente calendario:

- Distretto di via XI Febbraio dalle 08.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 20.00

- Circoscrizione di Villa Fastiggi, via fastiggi 96 dalle 09.00 alle 11.00

Voto dei ricoverati in luoghi di cura

Gli elettori ricoverati in ospedali, case di cura e/o di riposo, possono chiedere di votare presso la struttura;

La richiesta (vedi modello allegato) deve essere presentata alla Direzione sanitaria della struttura di ricovero dal cittadino ricoverato, la quale provvederà ad inoltrarla al Comune di iscrizione delle liste elettorali.

Riferimenti normativi

L. 23/04/1976 n. 136

Modello per richiedere il voto presso le strutture di cura

Agevolazioni tariffarie per gli elettori che si recheranno a votare nel proprio Comune

In occasione delle elezioni del 4 marzo 2018, gli elettori che si recheranno a votare nel proprio Comune di iscrizione elettorale potranno usufruire delle agevolazioni di viaggio applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto.
Scarica la circolare prefettizia sotto riportata.

Circolare prefettizia sulle agevolazioni tariffarie per gli elettori viaggiatori

Voto dei cittadini italiani residenti all'estero

Il 4 marzo 2018 si svolgeranno le le elezioni  per il rinnovo del Parlamento italiano, che vedranno coinvolti anche i cittadini italiani residenti all’estero, chiamati ad eleggere i propri rappresentanti alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, votando per i candidati che si presentano nella Circoscrizione estero.


In base alla Legge 27 dicembre 2001, n.459, i cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali della circoscrizione estero, possono VOTARE PER  POSTA. A tal fine, si raccomanda quindi di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il  proprio consolato.


E’ POSSIBILE IN ALTERNATIVA SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE; in questo caso gli elettori votano per i candidati nelle circoscrizioni nazionali e non per quelli della Circoscrizione Estero, presso i seggi elettorali in Italia,. La  scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione elettorale.
Per manifestare l’ozione di voto in Italia è necessario comunicare per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al  Consolato ENTRO L'8 GENNAIO, utilizzando la modulistica allegata. Se la dichiarazione non è consegnata personalmente, dovrà essere accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.
Come prescritto dalla normativa vigente, sarà cura degli elettori verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta  in tempo utile dal proprio Ufficio consolare.
Se si sceglie di rientrare in Italia per votare, la Legge NON prevede alcun tipo di rimborso per le spese di viaggio sostenute, ma solo agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano. Solo gli elettori residenti in Paesi dove NON vi sono le condizioni per votare per corrispondenza (Legge 459/2001, art. 20, comma 1 bis) hanno diritto al rimborso del 75 per cento del costo del biglietto di viaggio, in classe economica.
L’UFFICIO CONSOLARE E’ A DISPOSIZIONE PER OGNI ULTERIORE CHIARIMENTO

modello per opzione di voto in Italia

Italiani temporaneamente all'estero

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis), ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero.


Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno – entro il 31 gennaio 2018 - far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione utilizzando il modello allegato. Si ricorda che l’opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per le votazioni del 4 marzo 2018). L’opzione, corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, può essere inviata per posta (Ufficio elettorale del Comune di Pesaro – via Don Minzoni 3 61121 – Pesaro), telefax (0721387378), posta elettronica anche non certificata (elettorale@comune.pesaro.pu.it), oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato.

modello opzione voto all'estero per corrispondenza

Nomina degli scrutatori ai seggi

Premesso che sono state indette le elezioni politiche nazionali ed è stata fissata la data dell'elezione per il 4 marzo 2018, si rende noto che tra il venticinquesimo giorno ed il ventesimo giorno antecedenti la data stabilita per la votazione, la Commissione Elettorale Comunale in pubblica adunanza procede alla nomina degli scrutatori per ogni sezione elettorale del Comune ed alla formazione di una graduatoria di ulteriori nominativi, per sostituire gli scrutatori nominati  in caso di eventuale rinuncia o impedimento.

I nominativi saranno scelti, ai sensi della legge n. 95/89, della delibera di C.C. n° 7 del 19/01/2015 e del verbale n° 2 del 06 marzo 2015 della Commissione Elettorale Comunale, fra gli iscritti all'Albo degli scrutatori che abbiano dato la loro disponibilità a svolgere la funzione di scrutatore per le elezioni del 4 marzo p.v., secondo le modalità indicate nelle disposizioni richiamate.

Si invitano pertanto gli elettori del Comune di Pesaro, iscritti all'Albo degli scrutatori, a presentare la propria disponibilità a svolgere la funzione di scrutatore per le elezioni del 4 marzo 2018; tale dichiarazione deve essere presentata entro il 2 febbraio 2018, utilizzando la modulistica predisposta.

Avviso e modulistica per scrutatori ai seggi

Torna all'inizio