Contenuto principale

Modalità di presentazione istanze

Tutte le richieste tendenti ad ottenere provvedimenti amministrativi inerenti la gestione del demanio marittimo sono soggette al versamento si spese per diritti di istruttoria ai sensi dell'art. 11 comma 1, del Regolamento per l'esecuzione del Codice della Navigazione - approvato con D.P.R. 15 febbraio1952, n. 328.

Le spese di istruttoria applicate dal Comune di Pesaro per il rilascio di provvedimenti relativi alla gestione del demanio marittimo sono definite dalla delibera di G.C. n.74 del 20/04/2010 Inoltre le istanze rivolte alla pubblica amministrazione, tendenti ad ottenere l'emanazione di un provvedimento amministrativo o il rilascio di certificati, estratti, copie conformi e simili, sono soggette all'apposizione dell'imposta di bollo, come previsto dall'art. 3 della tariffa di cui al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642.

Ai sensi dell'art. 37 del D.P.R. 445/00, non sussiste l'obbligo di apposizione del bollo per le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà.

Domande relative a concessioni (rilascio, rinnovo, variazione...)

Le domande di concessione devono essere presentate attraverso la compilazione di appositi modelli ministeriali (c.d. modelli D approvati con decreti legislativi) attraverso i quali l'utente può fornire in un unico momento tutte le informazioni occorrenti all'Amministrazione per l'avvio del relativo iter burocratico.

Tali modelli approvati dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, restano vincolanti anche per i Comuni che esercitano sul demanio marittimo funzioni delegate dallo Stato.

I seguenti modelli di domanda sono compilabili unicamente tramite l' applicativo web Do.Ri. versione 7.0 disponibile cliccando sul link “Accesso al Sistema” del sito del ministero sotto riportato ed effettuando l'iscrizione come Utente Privato:

  • Modello D1 Domanda di rilascio di concessione e di eventuale contestuale anticipata occupazione - richiesta di destinazione di zone demaniali marittime ad altri usi pubblici; 
  • Modello D2 Domanda di rinnovo concessione;
  • Modello D3 Domanda di variazione al contenuto della concessione o della consegna effettuata per usi pubblici ad altre Pubbliche Amministrazioni;
  • Modello D4 Domanda di Subingresso.

I seguenti modelli di domanda sono compilabili unicamente nel formato cartaceo

  • Modello D5 Domanda di Anticipata Occupazione;
  • Modello D6 Domanda di affidamento ad altri soggetti delle attività della concessione;
  • Modello D7 Nuove opere in prossimità del demanio marittimo;
  • Modello D8 Rinuncia alla concessione.

 I suddetti modelli sono scaricabili e consultabili dal sito del Ministero Infrastrutture e Trasporti

Istanze per autorizzazioni temporanee

Tutte le richieste di utilizzo temporaneo del suolo demaniale devono essere compilate su apposito modello;

trattandosi di istanze rivolte alla pubblica amministrazione - tendenti ad ottenere l'emanazione di un provvedimento amministrativo, sono soggette all'apposizione dell'imposta di bollo, come previsto dall'art. 3 della tariffa di cui al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642.

L'imposta di bollo può essere assolta mediante l'applicazione dell'apposita marca, pagamento diretto allo sportello Informa&servizi o con modello F23 dell'Agenzia delle Entrate (di seguito scaricabile con le relative indicazioni per la compilazione).

L'obbligo di apposizione del bollo non sussiste per le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà - ai sensi dell'art. 37 del D.P.R. 445/00.

Torna all'inizio