Contenuto principale

Ricci e Della Dora: «Da 10 a 12 quartieri, più partecipazione con potenziamento dei servizi»

Giunta approva delibera d’indirizzo: data elezioni il 27 ottobre. Tra le proposte la rimodulazione del numero dei membri dei consigli in due fasce (12 e nove consiglieri) in base all’entità di popolazione rappresentata

Novità di una certa rilevanza sul fronte quartieri. La giunta comunale approva la «proposta di indirizzo» che individua domenica 27 ottobre come data per le prossime elezioni. Lo rendono noto Matteo Ricci e Mila Della Dora. Sindaco e assessore guardano alla  «partecipazione», così come a una «riorganizzazione finalizzata a fornire servizi più efficienti». Di qui le altre proposte, che andranno in consiglio comunale a settembre. Primo punto: «Aumento del numero dei quartieri da dieci a dodici, rivedendo la suddivisione dei confini in funzione della distribuzione della popolazione sul territorio». Secondo tassello: «Rimodulazione del numero dei componenti dei consigli dei quartieri in due fasce (dodici e nove), in funzione dell’entità della popolazione rappresentata». La soglia di riferimento è ottomila abitanti. Infine: «Oltre alla sede centrale, proponiamo di individuare quattro sedi dislocate sul territorio comunale in grado di erogare servizi adeguati alla cittadinanza, in termini di attività svolte e orario di apertura degli uffici».

 

(f.n.)

Torna all'inizio