Contenuto principale

PERIFERIA DIGITALE Un nuovo progetto della Biblioteca di Borgo Santa Maria

Il ‘Piano Cultura Futuro Urbano’ del MIBACT  prevede il finanziamento di progetti intersettoriali per promuovere la cultura, favorire il benessere e migliorare la qualità della vita degli abitanti di quartieri prioritari e complessi di città metropolitane e città capoluogo di provincia. Nel maggio 2019 la Biblioteca di Borgo Santa Maria ha partecipato, con esito positivo, ad uno dei bandi di questo piano denominato ‘Progetto Biblioteca Casa di Quartiere’, presentando il progetto ‘Periferia Digitale’.

Il contesto
La Biblioteca di Borgo Santa Maria è la biblioteca del Quartiere 8 di Pesaro che comprende oggi i rioni di Pozzo Alto, Borgo Santa Maria e Case Bruciate. Ha un patrimonio di circa 14.000 volumi, (tra cui più di 500 dischi in vinile) e con gli oltre 6.600 prestiti annui è un punto di riferimento per il quartiere. E’ una realtà molto attiva con attività di promozione della lettura per bambini e famiglie e con nidi e scuole dell’Infanzia. Gli indici ISTAT di questo territorio evidenziano indicatori bassi dal punto di vista culturale e per i titoli di studio mentre sono alti quelli di partecipazione al lavoro; si inizia a lavorare presto ma con una bassa incidenza di lauree e professioni ad alta-media specializzazione. C'è un alto indice di utilizzo dei mezzi, per spostarsi nella zona industriale per motivi professionali, per raggiungere le scuole secondarie a Pesaro, o per altri servizi alla persona e alla famiglia che non sono presenti nel Quartiere. Sulla base di questi dati e indicatori sociali, la Biblioteca di Borgo Santa Maria ha messo a fuoco una serie di azioni e interventi nel progetto ‘Periferia Digitale’ e si è aggiudicata il finanziamento ministeriale.
L’intervento
Il Comune di Pesaro ha individuato in alcuni locali dell’ex scuola materna la nuova sede della Biblioteca di Borgo Santa Maria. Si tratta di una struttura a pian terreno con giardino, rinnovata grazie ad un investimento di fondi comunali di 61.000 euro circa che permette di ampliare e migliorare la qualità degli spazi dell’intera biblioteca, eliminando le barriere architettoniche e creando i servizi igienici per disabili. Con il finanziamento ministeriale di 16.000 euro si è realizzata un’aula di informatica che pur facendo parte della biblioteca avrà un ingresso autonomo per essere utilizzata anche al di fuori dell’orario di apertura.
Obiettivi
- promuovere la creatività e l’apprendimento digitale dei cittadini, come motore di opportunità e come valore sociale e civile che rafforzi il senso di appartenenza alla comunità
- trasferire la biblioteca in una nuova sede con spazi adeguati ai nuovi progetti
- allestire un’aula informatica, attrezzata per l'apprendimento di competenze informative e digitali in collaborazione con partner privati e altri soggetti del territorio
- migliorare ed estendere le attività di promozione della lettura e del libro ad altri luoghi del quartiere esterni alla biblioteca
Attività previste

  • Interventi di riqualificazione della ex scuola materna, con il recupero di una parte dei suoi spazi per la nuova sede della biblioteca, da destinare ad un’aula attrezzata dedicata all’apprendimento permanente, soprattutto in ambito digitale e informatico;
  • Attivazione di corsi indirizzati a tutti i destinatari del progetto:
    - Corsi per lettori volontari
    - Corsi di information literacy, ‘Autodifesa digitale’ contro il cyber bullismo, gestione della privacy e trattamento dei dati personali;
    -Corsi di formazione indirizzati all’uso di nuove tecnologie utilizzate all'interno del settore Legno-Arredo, vocazione primaria del territorio del Quartiere 8
    -Corsi e laboratori musicali indirizzati ai giovani;
    -Corso sulla valutazione degli impatti economici, ambientali, urbani e culturali del progetto
  • Installazione di 4 Little Free Library nelle aree verdi delle varie frazioni del Quartiere
  • Attivazione di punti liberi di prestito e lettura, all’interno di esercizi commerciali, aziende, associazioni, circoli e scuole
  • Monitoraggio e valutazione di impatto del progetto ‘Periferia digitale’

Partner del progetto
-    COSMOB Centro Tecnologico, team multidisciplinare di esperti tra ingegneri, tecnici, chimici, ricercatori, docenti, consulenti, progettisti e architetti che segue e offre progetti relativi alla qualità, all’innovazione, alla formazione, al design e fabbricazione digitale, all’internazionalizzazione tecnologica e comunicazione tecnica;
-    Zero Crossing, Accademia di musica che si propone di avvicinare chiunque lo richieda alla musica; i vari percorsi formativi hanno come obiettivo l'approfondimento delle conoscenze, delle abilità e delle competenze musicali;
-    Associazione italiana biblioteche (AIB) Sezione Marche, svolge il ruolo di rappresentanza professionale in ogni ambito culturale, scientifico, tecnico, giuridico e legislativo, per tutto quanto può concernere l’esercizio della professione bibliotecaria e l’organizzazione dei servizi bibliotecari e di documentazione; Per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, l’AIB ricerca e promuove confronti e collegamenti con le forze sociali, culturali, politiche, sindacali, economiche, imprenditoriali, nonché dell’istruzione e della ricerca e coopera con altre associazioni bibliotecarie europee e con organismi comunitari e internazionali.

Periferia digitale. Il progetto completo

Torna all'inizio