Contenuto principale

BIBLIOTEC.A.A. tattile per diversamente leggere e ascoltare

Dal 2018 intitolata all’inventore del sistema di lettura e scrittura tattile per ipo e non vedenti, la Biblioteca di Quartiere ‘Braille’ (Baia Flaminia) ha vinto il bando ‘Lettura per Tutti 2020’ finanziato dal Centro per il libro e la lettura (Cepell) del Ministero della Cultura e rivolto alle biblioteche che perseguono finalità di solidarietà sociale e promuovono programmi per persone con difficoltà di lettura o disabilità fisiche e sensoriali. ‘BIBLIOTEC.A.A. Tattile per diversamente leggere e ascoltare’ (durata 18 mesi) è il titolo del progetto vincitore che ha ottenuto dal Cepell un importo di 50.000 euro cui si aggiunge il cofinanziamento di 11.000 euro del Comune di Pesaro. La vittoria conferma la vocazione già forte all’inclusione della Biblioteca di Baia Flaminia, consolidata nel tempo con una serie costante di attività e relazioni che l’hanno resa punto di riferimento per il territorio in questo ambito.

Il contesto
L’accesso alla lettura e all’informazione è il cardine fondante dell’attività di una biblioteca di pubblica lettura: attorno a questo principio e grazie al progetto ‘BIBLIOTEC.A.A. Tattile per diversamente leggere e ascoltare’, la Braille intende sviluppare nei suoi ambienti, azioni diverse per un’offerta libraria diversificata, senza preclusioni o differenze, che aiuti tutti gli utenti - con disabilità e non - a condividere stimoli e interessi culturali, perché le differenze costituiscono un arricchimento per la comunità. Attualmente la sezione ragazzi della Biblioteca di Quartiere di Baia Flaminia può contare su un patrimonio di libri ‘speciali’ composto da: 99 InBook, 32 tattili illustrati in Braille oltre ai 101 in Braille che appartengono al fondo donato dalla Sezione di Pesaro e Urbino di UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – onlus). Le modalità e le forme di inclusione che la Braille porterà avanti sono frutto dell’esperienza maturata negli anni e del confronto con diversi soggetti - educatori, bibliotecari, pedagogisti, insegnanti di sostegno, familiari e portatori di esigenze mirate -, primo fra tutti il Centro Produzione del libro e del materiale didattico della Federazione Nazionale delle Istituzioni Prociechi di Roma. L’obiettivo è di migliorare l’integrazione, l’accesso all’informazione e l’organizzazione degli spazi, ma anche di incentivare le opportunità di socializzazione in biblioteca per alleviare alcune delle difficoltà del vivere quotidiano dei giovanissimi con disabilità e quindi per migliorarne la qualità della vita.

Il progetto
Partito nel febbraio 2021, ‘BIBLIOTEC.A.A. Tattile per diversamente leggere e ascoltare’ intende promuovere la lettura per persone con disabilità fisiche e intellettive, grazie a libri “speciali” - tattili, sonori, in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa), in braille, ad alta leggibilità - usati come mezzo di inclusione e rimozione delle barriere cognitive, grazie all’utilizzo del mondo sonoro e ad una riorganizzazione dei servizi della Biblioteca Braille.

‘BIBLIOTEC.A.A. Tattile per diversamente leggere e ascoltare’ è un progetto finanziato dal Centro per il libro e la lettura (Cepell)

Torna all'inizio