Contenuto principale

Musica a km 0/Playlist Pesaro

Dal   al 

Al Teatro Sperimentale, un concerto che nasce da un bando-concorso che offre opportunità di valorizzazione artistica a band del territorio

DAWN STREET

JELLYFISH NEBULA

NIJHIDA

PROWLERS

MUSICA A KM 0

Venerdì 20 aprile (ore 21) al Teatro Sperimentale un nuovo appuntamento dell’articolato calendario di Playlist Pesaro, che prende il nome da un progetto di Pesaro Città Creativa Unesco per la Musica. Con il bando-concorso ‘Musica a km 0’, infatti, l’Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Pesaro, ha selezionato band a livello locale con l’obiettivo di offrire un contributo per la loro valorizzazione artistica attraverso la partecipazione a concerti promossi dall’Amministrazione comunale. La serata del 21 aprile mette sul palco dello Sperimentale quattro realtà selezionate nell’ambito del bando: Dawn Street, Jellyfish Nebula, Nijhida e Prowlers.

DAWN STREET

Nascono a Pesaro nell'estate del 2015 da un'idea di Eugenio Deluca (chitarra voce), Elisa Lucentini (chitarra voce) e Alessandro Maggiori (batteria), tutti provenienti da altre esperienze nell'ambito musicale. Durante l'inverno-primavera 2015 la band incide il primo EP self-titled. Nell'estate 2016 i DAWN STREET iniziano la loro stagione concertistica che li porta a suonare prima nella propria zona e poi nel resto d'Italia. Nel gennaio 2017 un cambio di formazione vede Giulia Di Muzio prendere il posto di Alessandro alla batteria e i DAWN STREET iniziano a lavorare sul nuovo ep. Il primo EP dei DAWN STREET si contraddistingue da sonorità punk rock melodiche, a tratti potenti a tratti morbide, caratterizzate da un contrasto della voce maschile e femminile di Eugenio ed Elisa; canzoni come Early End, BYOH e The Shine ne sono un esempio lampante. L'EP può essere ascoltato gratuitamente su Youtube e SoundCloud. L'ultima canzone dell'EP, 128, rappresenta un punto di svolta: l'inserimento di basi elettroniche rappresenta l'incontro tra le prime canzoni e le successive, dove il rock degli albori si sposa con l'elettronica. Così, sperimentando nuove sonorità e strutture, i DAWN STREET hanno creato canzoni come Born Weird Leader e Killer Sun. I loro testi trattano di storie di vita quotidiana in cui ognuno può immedesimarsi. Davanti a uno scenario musicale underground dove prevalgono sentimenti di rabbia e frustrazione, le loro canzoni vogliono portare un messaggio positivo, di speranza, elemento cardine del progetto musicale. Infatti, lo stesso nome della band vuole richiamare un percorso di vita che parte dal buio della difficoltà per arrivare alla luce della "Alba". 

JELLYFISH NEBULA

Psichedelia prét-à-porter, pop mutante, elettronica artigianale: questo è il suono dei Jellyfish Nebula, nati nel settembre 2015. Il quadrato è composto da Andrea Boidi alle tastiere e ai synth, Matteo Petrillo al basso, Daniele Targhini alla voce, Vittorio Topi alla batteria e dalla preziosa ed eccezionale collaborazione di Edoardo Gennari alle programmazioni. Produttori della colonna sonora Popsophia 2016 e finalisti del concorso "Giovani per la musica" promosso dall'Orchestra Sinfonica Rossini, hanno iniziato l'attività live nel giugno 2016. Rock elettronico freschissimo!

NIJHIDA

Nijhida è un trio strumentale di stampo post-rock con sonorità ambient e influenze elettroniche. Il gruppo si forma nell'estate 2015 mettendosi subito al lavoro per la produzione del loro primo EP e partecipando allo Zoe Microfestival di Pesaro. Nell'estate 2016 partecipa alla 25°edizione del GulliveRock Festival di Ancona, dopo aver vinto il contest che gli permette di aprire il concerto dei Marta sui Tubi. Partecipa inoltre alla 7°edizione del Festival Giovani per la Musica di Pesaro, vincendo il premio Città di Pesaro e il premio speciale del Festival; prende parte, inoltre, alla 23°edizione del Gubbstock Rock Festival di Gubbio, aprendo il concerto ai C+C=Maxigross. Nel settembre 2016 poi, l'EP della band viene recensito dalla rivista “Rockit”. Dopo aver registrato il singolo Ian Sogna, nel 2017 la band si esibisce in diversi locali sparsi tra Lazio, Umbria, Marche e Romagna. Partecipa inoltre alla battaglia delle band di Ephebia 2017, vincendo il contest ed assicurandosi un posto sul palco del Festival nell’edizione successiva.

PROWLERS

I Prowlers iniziano a suonare a Pesaro nel 2004 e dopo qualche assestamento la band è composta da: Luca Segatori (voce e chitarra), Alex Santoriello (chitarra), Leo Ruggeri (basso) e Giuseppe Del Bianco (batteria).

Dopo i primi anni passati a fare cover nei locali di Pesaro e dintorni i Prowlers incidono il loro primo EP di brani propri: The Shadow of Tomorrow, un disco duro e seminale, molto improntato sull'hard and heavy. Durante gli anni, la band si affina e riprende delle sonorità più prog e glam e inizia a comporre brani più complessi e introspettivi. Nel 2011 esce il singolo Joseph Merrick, seguito da un video di massiccia produzione che comprende la collaborazione di tanti artisti locali. Nel 2013 entra a far parte della band in pianta stabile Massimo Trivento alle tastiere, proprio mentre il gruppo ha iniziato le sessioni di registrazione del nuovo album Freak Parade. Nel 2015 le registrazioni terminano e l'album è pronto ma tutto il concept grafico e la produzione termina nel 2016. Nel 2017 Francesco Vichi e Sebastian Magni Marcowicz sostituiscono Giuseppe del Bianco e Leo Ruggeri rispettivamente alla batteria e al basso. I Prowlers sono attualmente attivi e stanno lavorando a nuovi progetti.

biglietto posto unico 5 euro 

info biglietteria Teatro Rossini 0721 387621 mercoledì-sabato 17-19.30,Teatro Sperimentale il giorno dello spettacolo 0721 387548 orario 10-13 e dalle 17

Torna all'inizio