Contenuto principale

Molluschi bivalvi vivi

I molluschi bivalvi vivi, così come individuato dal pacchetto igiene, devono provenire da zone di produzione e/o di stabulazione sanitariamente classificate e immessi in commercio previo confezionamento presso uno stabilimento riconosciuto a livello Comunitario.

Molluschi bivalvi vivi - Classificazione delle zone di produzione, stabulazione e raccolta.
Molluschi bivalvi vivi - Monitoraggio delle zone di produzione e stabulazione.

AGGIORNAMENTO LOCALE

Visto il Rapporto di Prova (RdP) n. 92031 del 10/11/2021 rilasciato dall’IZS dell’Umbria e delle
Marche dal quale risulta che le vongole (Chamelea gallina) prelevate in data 03/11/2021 nella zona
banco naturale denominata E (3/6) sono risultate non conformi per presenza di Salmonella spp.
con valori superiori ai limiti consentiti.

Rilevato che tali vongole (Chamelea gallina) non presentano più i requisiti per il consumo umano
diretto;

Dispone
1. per i molluschi bivalvi vivi della specie vongole (Chamelea gallina) provenienti dalle zone di
produzione/banco naturale classificate denominate
E (3/6)

il divieto di raccolta.

Per maggiori informazioni:
Asur Marche - Area Vasta n.1
Dipartimento di Prevenzione - Unità Operativa Veterinaria
Via Nitti 30 - 61122 Pesaro
tel. 0721424435 - fax 0721424423

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Regolamento CE n. 178/2002
Regolamento CE n. 852/2004
Regolamento CE n. 853/2004
Regolamento CE n. 854/2004
Regolamento CE n. 2073/2005
Intesa Governo - Regioni rep. 79/CRS del 08/07/2010 recepita nell'ordinamento regionale con DGRM n. 1665 del 22/11/2010
D. L.vo n. 193/2007
Delibera Regione Marche n. 850 del 01/08/2016
Decreto del Dirigente della P.F. Veterinaria e Sicurezza Alimentare della Regione Marche n. 11/VSA del 12/01/2017
Determina del Direttore Generale ASUR n. 479 del 8 luglio 2015

Torna all'inizio